Italian English

 

 

 

 

 

 

 

BIANCHI GUARDIANI
Allevamento Pastori Abruzzesi

 

 

 

 

 

 

 

 


Vai giu usando lo scroll o il touch per visualizzare i contenuti

 

 

 

 

 

 

 

085 27627 - 339 3909410 - 340 6165851

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

E ora che è tutto mio?

E ora che è tutto mio?
Porca miseria è vero! Ha dormito sempre, tutto il viaggio ( ma l’avrà sedato?) ed adesso si aggira prudente e smarrito nel suo nuovo territorio. Niente mamma, niente fratelli né i maschi grandi e ringhiosi ( ma solo per scena) che aveva imparato a riconoscere. Adesso è là che vi guarda fiducioso e spera che lo riportiate nel suo “paradiso “.
Calma e controllo, lasciatelo ambientare con calma, sedetevi in un posto a lui visibile e godetevelo, se si avvicina , carezza e voce bassa e calda. Contenete l’entusiasmo dei famigliari e lasciate che in silenzio esplori. Un po’ d’acqua a disposizione e basta. Il cucciolo come detto, vi è stato consegnato a digiuno da almeno dodici ore, adesso dategli le mie/sue crocchette. Mangia? Ok, tutto a posto.
Non mangia? Ok,tutto a posto, togliete la scodella e dimenticate il cibo (per stasera).
Lasciatelo fuori per la notte, avrà un ricovero dove avrete messo un vecchio pullover o un indumento con l’odore di casa sua che vi ho dato. Non date retta ai guaiti di smarrimento, non uscite per rincuorarlo, è tutto nella regola. La mattina dopo, quando uscite, non lesinate carezze e complimenti, fatelo mangiare solo quando si sarà calmato e nei dosaggi consigliati. Se rimanete con lui bene ,altrimenti lasciategli un pezzo di pane secco ed andate, il concetto è : dategli tempo (non meno di 5/7 gg.) e agite con tranquillità, deve riconoscere in voi da subito la guida che risolverà eventuali problemi.
Niente sleccazzamenti, baci,bacini e bacetti, non tenetelo inutilmente in braccio, ricordate ciò che vi ho detto? Ok, rapporto corretto da subito, dolcezza e fermezza, non cerca il compagno di giochi, in questa fase vuole la guida, siate il “Mario” della situazione, se lo fa lui che è un capobranco vuol dire che funziona!
Pian piano si orienterà e riconoscerà la vostra voce, il territorio e le nuove abitudini. Pian piano comincerà a comportarsi come facevano i grandi in allevamento, abbaierà in presenza di situazioni anomale e cercherà il vostro appoggio. Dategli tempo e istruzioni chiare, trattatelo da Pastore Abruzzese , dimenticate se possibile il batuffolo bianco che è.
Chiamate per qualsiasi ( si fa per dire) problema, non abbiate timore, se posso vi rispondo, altrimenti riprovate in altro momento, non vi risentite se non vi richiamo io, insistete .
Ricordate che tutto quello che adesso è semplice e fattibile va fatto! Quando sarà un tipo da sessanta chili di muscoli sarà più impegnativo fargli cambiare opinione se non avrete conquistato adesso il carisma che un vero capobranco deve avere.